Scuola > Immagini e Racconti

Disgrazia - Corda Molla e discesa per la Cresta Est

Volevamo salire la Corda Molla in giornata, fermarci a dormire in cima al Disgrazia a 3678 al bivacco Rauzi e quindi ridiscendere il giorno dopo per la lunga cresta Est fino al passo Cassandra.
Impresa riuscita a meta' poiche' causa meteo avverso ci siamo dovuti fermare per la notte all'Oggioni. Il mattino dopo pero' siamo riusciti a partire, raggiungere la cima e quindi scendere per la lunghissima, bellissima, e pochissimo frequentata ... cresta Est. Insomma, un giro per "amatori" di questa splendida cima


Una bella veduta sia della corda molla che della cresta Est, sullo sfondo Il ghiacciaio sottostante la nord del Disgrazia Il pizzo Ventina. A qualcuno verrebbe voglia di salirci ? Non credo, sembra basti poggiarci uno spillo per farlo caracollare a valle Preparazione della cena!! La luna della sera prima promette bene
Eccoci dunque sulla Corda Molla, nel primo tratto si scala su roccia su difficolta' contenute Su e giu' e qualche tratto ghiacciato, comunque quasi sempre in conserva Il tratto finale che porta sotto la vetta, quello appunto della "corda molla" Per la verita' in questo periodo dell'anno la cresta risulta poco accentuata Pausa al bivacco Rauzi, posto qualche metro sotto la cima. Ma Lorenz dov'e' ??
Ah, ecco. Mi sembrava Partiamo per la discesa lungo la cresta Est... e non sappiamo quando arriveremo al passo Cassandra tanto e' lunga Si trova anche una breve doppia La vetta del Disgrazia comincia ad allontanarsi Dietro Marcello c'e' l'anticima orientale. Sembra ad uno sputo ma ci vuole ancora una vita per raggiungerla!
Eppure la roccia lungo questa cresta e' a tratti magnifica Provare per credere Siamo ormai molto distanti dalla vetta, ma anche dal passo Cassandra Dove pero' arriviamo finalmente intorno alle 17:30. Da qui ci precipitiamo a valle verso la Porro, saltando a pie pari la crepa terminale. Di certo non abbiamo seguito il ponte nella foto Sorpresa! Al rifugio troviamo un gruppo di allievi del Corso di Alpinismo 2005, ottima compagnia per mangiare e ... soprattutto bere. Birra a go go!